La data del 13 giugno 2021 entra ufficialmente nella storia del Taranto. In quel di Venosa, i rossoblù battono per 2-3 il Lavello nell'ultima gara di campionato e conquistano la promozione in Serie C, categoria che mancava dalla stagione 2016/2017. Decisiva la rete di Santarpia all'83' dopo una gara ricca di reti e occasioni. Una cavalcata trionfale per Marsili e compagni che hanno vissuto un girone di ritorno che sfiora la perfezione e ora possono festeggiare.

LA CRONACA: Mister Laterza riparte dagli uomini che hanno fatto bene contro il Cerignola con l'aggiunta di Ferrara e Versienti spostato in avanti al posto di Santarpia. Al 2' cross di Rizzo dalla destra, Diaby colpisce debolmente di testa e manda il pallone fuori. Al 6' Versienti riceve la sfera da buona posizione in area di rigore, ma calibra male il tiro e spedisce la sfera lontano dalla porta. Al 17' il Lavello passa in vantaggio: buono scambio all'interno dell'area di rigore, la palla giunge a Dell'Orfanello che calcia sotto l'incrocio e trova la rete dell'1-0. Al 25' Giunta ci prova con un tiro in corsa da posizione centrale, blocca Ciezkowski. Al 26' lo stesso Giunta va vicino al gol: uno contro uno con l'estremo difensore rossoblù ma il suo tiro termina a lato di un soffio. Al 27' il Taranto cerca il pareggio con Nicolas Rizzo dal limite dell'area, pallone che sfiora il palo. Al 30' tentativo di Versienti dalla sinistra con un insidioso tiro cross che si spegne di poco sul fondo. Al 33' il Taranto sigla l'1-1: cross su corner di Marsili che trova Corado, il quale di testa insacca alle spalle di Caretta. Al 38' nuovo tiro cross pericoloso di Versienti, Caretta compie il miracolo respingendo la sfera in calcio d'angolo. Al 43' il Taranto trova il vantaggio: ancora un corner e un colpo di testa, questa volta di Gianmarco Rizzo che colpisce a sfera in mischia e la spedisce in rete. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1-2 in favore del Taranto.

Al 51' Tissone calcia dalla lunga distanza, pallone che termina abbondantemente alto. Al 57' un rinvio sfortunato di Gianmarco Rizzo favorisce Dell'Orfanello, che si ritrova a tu per tu con Ciezkowski e non sbaglia siglando il 2-2 e la doppietta personale. Al 66' Burzio riceve un gran pallone da Marotta all'interno dell'area di rigore, la sua conclusione non inquadra la porta. Al 73' sugli sviluppi di un corner Alfageme colpisce di testa, pallone alto sopra la traversa. All'82' DIaz calcia dalla sinistra dell'area di rigore, pallone deviato in corner dalla difesa. All'83' cross dalla destra di Boccia che trova Santarpia, il quale di testa insacca alle spalle di Caretta: Taranto nuovamente in vantaggio. Non ci sono più occasioni, la gara termina 2-3 e il Taranto volta in Serie C.

LAVELLO-TARANTO 2-3

MARCATORI: 17' Dell'Orfanello (L), 33' Corado (T), 43' Rizzo G. (T); 57' Dell'Orfanello (L), 82' Santarpia (T).

LAVELLO (4-3-3): Caretta; Dell'Orfanello, Vitofrancesco, Garcia, Corna (70' Brunetti); Herrera, Giunta, Longo; Militano (70' Esposito), Burzio, Marotta. A disp.: Franetovic, D'Italia, Migliorini, Barbara, Tuttisanti, El Ouazni, Del Grosso. All.: Karel Zeman

TARANTO (4-3-3): Ciezkowski; Boccia, Silvestri, Rizzo G., Ferrara; Diaby (61' Santarpia), Marsili, Tissone; Rizzo N. (71' Diaz), Corado (58' Alfageme), Versienti (58' Guaita). A disp.: Sposito, Shehu, Gonzalez, Matute, Mastromonaco. All.: Laterza.

ARBITRO: Cristiano Ursini di Pescara. ASSISTENTI: Laghezza e Zandonà.

AMMONITI: Rizzo G. (T), Burzio (L).

ESPULSI:  Del Grosso (L) al 34' dalla panchina per proteste.

NOTE: gara disputata con 302 spettatori. Angoli: 1-8. Rec.: 1' pt - 5' st.

Sezione: Taranto / Data: Dom 13 giugno 2021 alle 17:57
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print