La scadenza di vener 24 luglio, termine ultimo per presentare le domande di iscrizione al campionato di Serie D, si sta avvicinando sempre più ma la situazione in casa Bisceglie non sembra essere arrivata ad un punto di svolta. Il presidente Nicola Canonico ha mantenuto la posizione assunta a metà campionato: ha portato la squadra fino alla fine della stagione, mantenendo tutti gli impegni economici, e dopo la fine ufficiale del campionato ha consegnato il titolo sportivo nelle mani del sindaco Angarano perché trovasse qualcuno pronto a rilevare la squadra.

REBUS FUTURO. Al momento si rincorrono le voci su possibili acquirenti ma ancora nessuna di queste manifestazioni di interesse pare essersi concretizzata. Ad oggi nessuno dei pretendenti sembra avere la motivazione giusta per portare avanti il progetto del Bisceglie calcio, nonostante la cessione a titolo gratuito e le diverse possibilità per la prossima stagione agonistica. I tempi stringono e trovare l’accordo che salvi una squadra pluricentenaria sembra essere sempre più difficile. I tifosi sperano che si concretizzi la possibilità di disputare almeno il campionato di Serie D, nonostante il quadro societario del Bisceglie renderebbe possibile addirittura una riammissione alla categoria superiore.

Sezione: BISCEGLIE / Data: Sab 18 luglio 2020 alle 10:30
Autore: Cristina Scarasciullo / Twitter: @CristinaScara
Vedi letture
Print