Un graffio alle critiche, un graffio alla crisi, un graffio per proseguire la corsa-salvezza. Il Bisceglie risponde presente: lo fa al momento del dunque ed in un campo difficile, come quello di Avellino. Non il calcio champagne al 'Partenio-Lombardi', ma il cinismo - quello si - che serve in Serie C. E, finalmente, riecco ritrovata la solidità difensiva che stava facendo le fortune nerazzurrostellate in questo avvio di stagione. Chi cercava una risposta da Vanoli e dal gruppo dopo le critiche dei giorni scorsi è stato accontentato. E ben servito. 

Una spinta decisiva è arrivata anche dai tifosi. Dagli stimati 150 siamo arrivati ai quasi 200, tra i presenti nel settore ospiti dello stadio campano. Anche stavolta hanno fatto la differenza: emozionante l'abbraccio con la squadra a fine gara. La cabala porta bene: in campionato sono tre vittorie su tre in terra irpina, almeno per quanto riguarda la Serie C. Ora al futuro si può guardare con più serenità, questo è già qualcosa. 

Sezione: BISCEGLIE / Data: Lun 23 settembre 2019 alle 10:00
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print