In casa Foggia e Bisceglie, dopo la gioia per l'ammissione in Serie C, la data da cerchiare in rosso è quella del 25 settembre, termine ultimo per dimostrarsi in possesso dei requisiti necessari per l'iscrizione alla terza serie nazionale. A comunicarlo è stato il Consiglio Federale con la pubblicazione dei criteri di partecipazione al prossimo torneo delle due società, che dovranno dimostrare: 

"Entro il termine perentorio del 25 settembre 2020, di essere in possesso dei requisiti di ammissibilità a detto Campionato, depositando tutta la documentazione prevista dal Titolo I), paragrafo I), dal Titolo II) e dal Titolo III), del Comunicato Ufficiale n. 248/A del 26 giugno 2020, come modificato dal Comunicato Ufficiale n. 28/A del 31 luglio 2020, per l’ottenimento della Licenza Nazionale ai fini della partecipazione al Campionato Serie C. Le certificazioni di competenza della Lega Italiana Calcio Professionistico, previste dal Titolo I), paragrafo III), lettera A), punti 1), 2), 3), 4) e 5) del Comunicato Ufficiale n. 248/A del 26 giugno 2020 devono pervenire alla Co.Vi.So.C. entro il termine del 29 settembre 2020.

Il parere e la certificazione di competenza della Lega Italiana Calcio Professionistico previsti dal Titolo II) del Comunicato Ufficiale n. 248/A del 26 giugno 2020 devono pervenire alla Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi entro il termine del 29 settembre 2020. La Co.Vi.So.C. e la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi, entro il 30 settembre 2020, esaminata la documentazione prodotta dalla società e quanto trasmesso dalla Lega Italiana Calcio Professionistico, comunicano alla società l’esito della loro istruttoria, inviando copia della comunicazione per conoscenza alla F.I.G.C. ed alla Lega Italiana Calcio Professionistico. In caso di esito positivo della istruttoria da parte di tutte e due le suddette Commissioni, la domanda di ammissione al Campionato Serie C si intende accolta. 

Nel caso in cui non venissero soddisfatti i requisiti richiesti per la partecipazione al Campionato di Serie C 2020/2021, la società potrà presentare ricorso motivato avverso la decisione negativa della relativa Commissione. 2 In sede di ricorso, non potrà essere presentata documentazione ulteriore rispetto a quella già esaminata dalla competente Commissione, né potrà essere effettuato e/o integrato alcuno degli adempimenti sopra richiamati, il cui termine perentorio è fissato al 25 settembre 2020. Il ricorso deve essere depositato presso la Commissione competente, entro il termine perentorio del 5 ottobre 2020, ore 19:00. Il ricorso deve essere corredato, a pena di inammissibilità, da una tassa unica di euro 9.000,00. Detto importo sarà restituito solo in caso di accoglimento del ricorso. Le Commissioni adite esprimono, entro il 7 ottobre 2020, parere motivato al Consiglio federale sul ricorso proposto. La decisione sulla concessione della Licenza Nazionale verrà assunta dal Consiglio federale in data 8 ottobre 2020. Avverso la decisione del Consiglio Federale, che neghi la Licenza Nazionale per la stagione sportiva 2020/2021, sarà consentito ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport presso il CONI - Sezione sulle competizioni professionistiche - da proporsi nei termini e con le modalità previsti dall’apposito Regolamento, emanato dal CONI, con deliberazione n. 1658 del Consiglio Nazionale del 25 febbraio 2020 e pubblicato sul sito del CONI.

Il termine per l’effettuazione degli adempimenti di cui al Comunicato Ufficiale n. 248/A del 26 giugno 2020, Titolo III), punto 2), lett. a.1), a.2.), a.3), b), c) d), e1), e2), f), g), h) è stabilito al 9 ottobre 2020".

Sezione: BISCEGLIE / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 14:30
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print