Una diatriba che non conosce fine in casa Foggia. La risposta della Pintus alle dichiarazioni di Felleca (sui nostri canali nella giornata di ieri) è arrivata tramite le colonne del Corriere dello Sport:"Non era mia intenzione farlo, però se lui mi propone di esercitare il diritto di prelazione io decido di esercitarlo. Tutto questo nasce da un’offerta di acquisto presentata da un certo gruppo (Nicastro-Follieri, ne riferiamo a parte, ndr)". Poi ha continuato: "Esercito la prelazione perchè intendo rilevare il 100% della Corporate per portare avanti il mio progetto. Rimango un po’ stupita per l’offerta, ma la accetto. Voglio solo ricordare che le stesse storie Felleca le ha vissute qualche anno fa a Como, dove Nicastro che ora vuol far entrare nel Foggia era suo socio. Preciso che non conosco Nicastro, ma basta sfogliare qualche articolo di stampa su Internet per capire tutto". 

Poi conclude con un messaggio chiaro al presidente Felleca: "Io acquisterei il 50% delle quote di Felleca in seno alla Corporate Investments Group srl, lì Pelusi non c’entra niente. Ma guardi, l’obiettivo non è di rimanere soli in quella compagine. Ormai ci sono divergenze gestionali evidenti tra me e Felleca, uno dei due deve uscire. Con Pelusi invece nessun problema"

Sezione: FOGGIA / Data: Mer 27 maggio 2020 alle 08:30
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print