Il Lecce B funziona. Tre gol a un Fasano ben messo in campo e comunque sempre propositivo, ma alla fine le due categorie di differenza si vedono. 
Corini questa volta schiera le seconde linee, ma lancia anche Rossettini, fuori nella prima partita, e capitan Mancosu, che non si era allenato ieri per via di un lutto in famiglia. Il Fasano gioca con il 4-3-3, davanti il giovanissimo Trovè
Il Lecce parte subito forte e dopo appena un minuto Dubickas sfiora il gol del vantaggio, ma la risposta dei biancazzurri arriva con Narese, al volo. Subito partita vera, ma dopo 10 minuti passa in vantaggio la squadra di Corini: ancora Dubickas, approfitta di una disattenzione della difesa avversaria, si invola, viene atterrato. Rigore. Dagli undici metri va al tiro Mancosu, solita tecnica: 1-0. Il Fasano risponde al 28' con Narese di testa sugli sviluppi di un corner. Ma pochi minuti più tardi arriva il 2-0: è bravo Mancarella dal cuore dell'area di rigore.
Nella ripresa ci prova Bernardini, ma il tiro viene strozzato. I ritmi si abbassano, bisogna aspettare il 37esimo per il 3-0 del Lecce: Mancosu scambia con Dubickas, che va a battere a rete.
Nel finale s'accende anche il Fasano, che conquista un penalty: dagli 11 metri  si presenta Cavaliere, ma Bleve lo ipnotizza, si tuffa sulla propria sinistra e para.

Sezione: LECCE / Data: Sab 19 settembre 2020 alle 18:26
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print