Leonardo Rubini, direttore sportivo del Bitonto, a La Gazzetta del Mezzogiorno ha tracciato un bilancio dell'annata sportiva: “È stato un campionato difficilissimo la Serie D di quest’anno, c’era un range di squadre davvero importanti che non sfigurerebbero affatto in Lega Pro, come Foggia, Cerignola, Sorrento, eppure siamo riusciti a collezionare il miglior attacco, la miglior difesa e il capocannoniere. Nessuno ci ha regalato niente. Il risultato raggiunto mi inorgoglisce perché so di aver fatto felice mio padre e l’intera città, donando qualcosa che mai nessuno aveva donato: è una sensazione bellissima”.

Sezione: BITONTO / Data: Dom 24 maggio 2020 alle 18:00
Autore: Redazione TCP / Twitter: @redazionetcp
Vedi letture
Print