Ha ritrovato una maglia da titolare dopo due mesi e, contro l'Agropoli, è finito anche sul tabellino dei marcatori: gioia immensa per Leo Versienti che, dopo un periodo di inutilizzo, si è fatto trovare pronto alla chiamata di Dino Bitetto, tecnico del Casarano.

“Non giocavo titolare da due mesi, il nostro dovere è farci trovare pronti quando veniamo chiamati in causa ma non per questo credo di aver tolto il posto a Palmisano. Alessio è un amico e un ottimo calciatore. Ci alterniamo anche se lui ha giocato più spesso. Sono contento di come sia andata domenica: il posto da titolare non me lo assicura nessuno, me lo devo guadagnare durante la settimana con costanza, impegno e sacrificio. Il nuovo modulo? Con il 3-5-2 mi trovo bene e mi piacciono le idee del mister”.

L'ex Nardò parla anche della differenza tra De Candia, ex allenatore delle serpi, e Bitetto: “A livello umano due bravissime persone, mi sono trovato bene con De Candia così come ora con il nuovo allenatore. A livello tecnico e tattico sviluppano concetti di lavoro diversi nel corso della settimana. Con mister Bitetto abbiamo cambiato modulo e lui mi chiede di giocare di più dentro il campo, mentre De Candia mi diceva di stare sempre largo sulla fascia. E poi anche di attaccare la porta quando la palla è dal lato opposto, anche questo accomuna i due allenatori”.

Sezione: CASARANO / Data: Mer 27 novembre 2019 alle 13:30
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print