Nonostante il gran freddo la gara è ricca di veloci capovolgimenti di fronte, la prima occasione da rete al 9° è per i padroni di casa, con Cianciaruso che gira alto un cross dalla destra di Ventura. Da quel momento il Gravina si riversa nella metà campo avversaria costruendo diverse situazioni pericolose, come i due tiri di Gjonaj che spaventano il portiere di casa. Al 21° ancora l'attaccante albanese, dopo aver scambiato con Daddabbo, tira ma il bel destro dà solo l'impressione del gol finendo di pochissimo fuori. Il Molfetta fiuta il pericolo e cerca di alzare il proprio baricentro, affacciandosi pericolosamente un paio di volte in area Gravinese, ma il risultato non cambia. La partita è bellissima, ora sono di nuovo i gialloblù a pressare e per due volte si ripresentano al tiro prima con Ficara e poi ancora una volta con Gjonaj, che chiama alla parata Rollo. Al 40° è il Molfetta a rendersi pericolosissimo su calcio d'angolo, con Forte, che colpisce di testa ma il tiro viene ribattuto da Martellone, e sulla conseguente mischia la palla finisce a fondo campo. La prima frazione si chiude così sullo 0 a 0 nonostante le diverse occasioni da entrambe le parti.
Nel secondo tempo i ritmi non sono più quelli del primo, al 53° il Gravina si presenta al tiro con Ficara che su punizione chiama alla parata in angolo l'estremo difensore biancorosso. Al 70° un po' a sorpresa arriva il gol del Molfetta, con Acosta, che sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti, calciata velocemente da Strambelli, batte Martellone in mischia. Il vantaggio dei padroni di casa sembra stordire oltremodo i gialloblù che non riescono più ad organizzarsi per tentare di raddrizzare la gara. L'occasione del pareggio arriva comunque a due minuti dalla fine con Correnti, che dall'altezza del dischetto, di controbalzo cerca di battere Rollo che rimane fermo a guardare la palla uscire di un non nulla. Finisce 1 a 0 per il Molfetta che pur non brillando si aggiudica l'intera posta. Per il Gravina invece, ancora una partita giocata bene nella quale però, anche questa volta non è riuscita, a segnare. Per Mister Gaburro c'è molto da lavorare lì davanti soprattutto in vista del recupero di mercoledì prossimo in casa contro il Fasano.

© foto di Molfetta Calcio/Facebook
Sezione: GRAVINA / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 16:39
Autore: Nicola Marvulli
Vedi letture
Print