Due gol in tre presenze, poi tra il Gravina e la grande corsa in Serie D si è messo di mezzo il Covid, che ha praticamente tirato fuori dal manto erboso la formazione di De Leonardis: rinviato prima il match contro il Fasano, poi quello con il Portici. TUTTOcalcioPUGLIA.com ha intervistato in esclusiva l’attaccante gialloblù Marco Puntoriere.

Una Serie D nel pallone, questo periodo vi distrae un po’?
“Da parte nostra è un momento di confusione totale: quando ti alleni e sai di non giocare la domenica, è molto triste. Arrivati a questo punto non si sa come andrà a finire. Per noi che viviamo di questo è davvero brutto restare nell’incertezza”.

Domenica niente campo, si rischia di falsare il campionato?
“Salteremo la partita di domenica, così come probabilmente la prossima. Sì, il campionato è falsato: c’è chi gioca e chi no, chi vince e chi perde. Purtroppo la situazione è questa, dobbiamo farcene una ragione e adeguarci”.

Intanto lei ha avuto un impatto positivo con il Gravina.
“Ho fatto tre partite con il Gravina, ho saltato il match con il Casarano per una lesione alla coscia. Però il mio impatto, sì, è stato positivo. Abbiamo fatto una vittoria e tre sconfitte, ma noi ce la siamo sempre giocata con tutte le altre squadre, siamo vivi”.

Cosa le chiede il mister?
“Sono uno dei più grandi insieme a Cardinale e De Gol, il mister ci chiede di dare un pizzico di esperienza a un gruppo giovane. L’obiettivo è quello di fare il maggior numero di punti possibili”.

Dove può arrivare questo Gravina?
“Se la stagione dovesse proseguire, al completo potremmo dare fastidio un po’ a tutte le squadre. Il direttore ha allestito una rosa competitiva. E a chi ha visto i risultati, senza guardare il nostro gioco, posso assicurare che siamo una squadra davvero forte”.

Sezione: GRAVINA / Data: Ven 30 ottobre 2020 alle 20:10
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print