Intervistato dai colleghi del Quotidiano di Puglia, il Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani ha parlato delle difficoltà riscontrate dai giallorossi nelle ultime uscite di campionato: "Io sono il presidente, ma anche il primo tifoso. È stata una ferita doppia. Il giorno dopo, però, sono un combattente. Non mi arrendo. In questi anni di momenti duri ne abbiamo passati, anche peggiori di questi. Liverani? L’allenatore è decisamente lucido e dall’esterno si fa fatica a capire il perché di certe scelte e di certe considerazioni. In quanto alla squadra, quello che può sembrare un atteggiamento timido, è legato ad un carico di ansia, di tensione che ci porta a non giocare in modo spregiudicato. La squadra nel primo tempo non forzava non certo per scarso impegno, ma per una situazione ansiosa. Questo è un gruppo decisamente coinvolto".

In un momento difficle e delicato, Sticchi Damiani non farà mancare il suo apporto alla squadra: "È un momento nel quale bisogna parlare poco e fare i fatti, dirsi le cose guardandosi negli occhi nel chiuso dello spogliatoio. Io sono schierato accanto ai giocatori e a tutte le componenti. Parto con la squadra per Sassuolo. In questi giorni ci diremo tutto".

Sezione: LECCE / Data: Ven 03 luglio 2020 alle 15:30
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print