Tre scontri diretti vinti nell’ultimo mese contro Turris, Cavese e Virtus Francavilla. Quota trenta punti in classifica e un gioco assolutamente ritrovato, operazione questa facilitata anche dagli innesti di un mercato di riparazione condotto alla perfezione dal club biancoverde. In particolare fanno impressione i tre colossi, per struttura fisica, lì in avanti: De Paoli e Soleri, sabato al Giovanni Paolo II, hanno praticamente dominato nei duelli aerei e – come ha chiesto il tecnico Scienza – si son fatti in due pur di aiutare la squadra a restare col baricentro alto; Bunino è entrato bene nel finale, così come anche Starita, più agile e rapido ma comunque sempre pungente lì negli ultimi trenta metri.

Balza all’occhio, però, anche la solidità difensiva: se è vero che a Francavilla Fontana è stato incassato un gol, quello di Miccoli, è pur vero che il match era ormai agli sgoccioli e che c’è tanta bravura degli avversari e poche colpe in un reparto apparso fino a quel momento invalicabile. In particolare Mercadante e soprattutto Bizzotto hanno messo in mostra la voglia di lottare su ogni pallone, la grinta che serve per uscire dai momenti delicati. Lo ha detto Scienza, il suo Monopoli “ha dato una spallata al campionato”: la svolta è arrivata, il Gabbiano vuole continuare a volare.

Sezione: MONOPOLI / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 11:15
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print