Domani al Giovanni Paolo II di Nardò andrà in scena una delle gare probabilmente più determinanti del campionato, la sfida fra Nardò e Puteolana, il toro contro il diavolo. La gara con inizio alle ore 15:00 sarà diretta dal sig. Ignazio Crescenti di Trapani con gli assistenti Manfredi Scribani di Agrigento e Alessandro Gennuso di Caltanissetta.

I granata arrivano a questa gara con 0 punti in cascina, a differenza della Puteolana che in queste 3 gare di campionato ne ha raccolti 3. Mister Danucci si è concesso a noi di TUTTOcalcioPUGLIA in vista di questa gara importante per i salentini.

Mister domani c’è la Puteolana, gara forse vitale per il proseguo del campionato, ma questa volta ci saranno i tifosi. Come cambierà l’impatto della squadra alla partita con il supporto dei tifosi sugli spalti?

“Sicuramente fa piacere il ritorno dei tifosi stadio e certamente ci daranno spinta in più vista la grossa emergenza che abbiamo dal punto di vista numerico”.

E’ inutile dire che siete l’unica squadra a 0 punti, cosa effettivamente e fattivamente serve al Nardò per dare la svolta a questo campionato?

“Serve recuperare un po’ di infortunati perché ne abbiamo avuto tanti, serve prevalentemente quello. Quando una persona non ha disposizione tanti elementi è un serio problema, sia che si trovi in Eccellenza sia che si trovi in Serie D”.

L’ultimo acquisto Antonio Sepe, una figura che porta al reparto arretrato grande esperienza e qualità, potremmo già vederlo in campo domani?

“Dipende da lui, valutiamo all’ultimo minuto, tenendo conto che si è allenato da solo”.

Ha già un disegno in testa riguardo la formazione che scenderà in campo domani o ha ancora dei dubbi e nodi da sciogliere?

“Ho diversi dubbi. In settimana abbiamo avuto altre 3/4  defezioni ed è difficile farla ora”.

Sezione: NARDÒ / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 16:25
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print