Non è stato archiviato il caso riguardante la gara tra Picerno e Bitonto del 5 maggio 2019, per la quale persistono i dubbi sulla regolarità. La compagine neroverde avrebbe perso volutamente l'incontro concordando un guadagno di 25mila euro da dividere con il resto dei compagni coinvolti.

Il Bitonto ha festeggiato la promozione in Serie C poche settimane fa e rischia la retrocessione d'ufficio: in questo caso ne gioverebbe il Foggia. La Procura Federale ha ribadito i nomi degli indagati: Patierno, Picci, Anaclerio, Vincenzo e Nicola De Santis, Fiorentino, Montrone e D'Aucelli. Indagati anche il presidente del Bitonto Rossiello e il dg del Picerno Mitro.

Sezione: BITONTO / Data: Mer 22 luglio 2020 alle 13:48
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print