A distanza di due giorni dall’addio, forse prematuro, di Dino Bitetto al Casarano attraverso una rescissione consensuale, il club salentino continua a tacere riguardo al futuro tecnico e non solo. Ad oggi siamo all’alba di una nuova stagione e le certezze per tutti i club di Serie D sono davvero poche; una però, è stata resa ufficiale dalla LND nella giornata di ieri attraverso un comunicato ufficiale: le gare del prossimo campionato di dovranno disputare con l’assenza dei tifosi, una fonte di sostentamento importantissima per tutte le società dilettantistiche. In virtù di tale annuncio, molti sponsor ufficiali, come previsto, potrebbero fare un passo indietro. Tale decisione risulterebbe dannosa nei confronti di tutti i club, i quali a loro volta, senza la presenza di un pozzo dal quale attingere, potrebbero investire molto meno.

Una delle società che potrebbero subire molto le conseguenze di quanto annunciato dalla Federazione potrà essere il Casarano, club che la domenica conta gli oltre 1000 spettatori, e che con l’ausilio di alcuni sponsor di spessore (Leo Shoes su di tutti) cuciva il progetto stagionale. Perciò, l’addio di Bitetto potrebbe precedere l’arrivo di un tecnico non tanto ambizioso e che potrebbe rivelarsi utile per scorrere un anno di transizione. Nonostante il nodo relativo sul futuro della guida tecnica sembrava essersi sciolto nelle scorse giornate, il club potrebbe fare un passo indietro e cambiare ambizioni oltre che target.

Dalla panchina al rettangolo verde, per coloro che spesso si sono rivelati dei pilastri importanti per l’11 titolare della scorsa stagione. Foggia, Favetta, Feola, Giacomarro, Mattera e Guarnieri: questi gli unici calciatori che ad oggi rimangono di proprietà del Casarano, grazie alla firma su un contratto biennale nella scorsa estate. Perciò, i vari Mincica, Dall’Oglio, Morleo, Buffa, Versienti e Russo sono al momento liberi da vincoli contrattuali, quindi al contempo liberi di trovare un accordo con un altro club.

Indubbiamente i fari di diversi club sono puntati su Mincica, bomber 28enne del Casarano che tanto bene ha fatto in questa stagione. 12 marcature nel corso dell’annata conclusasi in anticipo, che hanno attirato le attenzioni del Taranto e di alcuni club di Serie C. Un'altra possibile pretendente potrebbe essere il Bisceglie, club retrocesso dalla Serie C causa la sconfitta nel doppio turno play-out con il Sicula Leonzio. Troppo presto per dirlo, meno per non prendere in considerazione un club che senza ombra di dubbio punterà a tronare tra i professionisti fin da subito. Sarà prematura la cessione di Mattera, giocatore che in più occasioni ha manifestato la voglia di vestire casacche prestigiose, tanto da finire nel mirino dei tifosi casaranesi. In virtù di ciò si punterà a riconfermare almeno uno tra Dall’Oglio e Morleo, calciatori che potranno essere affiancati da giovani profili e quindi far crescere quest’ultimi allenamento dopo allenamento. Stesso discorso vale per Lobjanidze: il georgiano da due anni in rossazzurro tornerà a metà settembre dal grave infortunio rimediato poco prima della sosta, e risulterà ancora un pilastro importante del progetto Casarano. La sua conferma è ovviamente scontata è accolta dalla società con maggiore voglia, dato il suo rendimento nonostante la giovane età.  

Obiettivo conferma anche per Buffa, giovane mediano che quest’anno ha sempre fatto bene nonostante la giovane età. Indubbiamente arriverà nuovamente in prestito dal Parma, club che detiene le prestazioni del classe ’00, e sarà soggetto ad alternarsi con Atteo i caso di un progetto tecnico che vedrà nuovamente l’utilizzo di un unico mediano. Discorso differente per Leandro Versienti, calciatore con il quale si separeranno le strade. Le sue ottime prestazioni, oltre che caratteristiche tecnico-fisiche, gli son valse l’interessamento di diversi club di Serie C, il quali hanno avuto modo di parlare con il calciatore già nelle scorse settimane. Infine, un’altra conferma sarà quella di Nicola Russo, calciatore destinato a rimanere. La fiducia datagli da Bitetto, mancata prima da parte di De Candia, gli ha permesso di mettersi in mostra. Prestazioni di sacrificio per il bomber tarantino, il quale indubbiamente troverà un accordo per rimanere, dal momento in cui la società sta puntando a riconfermare tutto il pacchetto offensivo, data anche la permanenza certa di Favetta, e solo parziale per Foggia. Quest’ultimo potrebbe seguire per la seconda stagione consecutiva Dino Bitetto, e chissà se le voci che vedono l’attaccante vicino al Taranto non possano essere il segnale relativo al prossimo allenatore della compagine in riva allo Ionio.

Sezione: CASARANO / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 17:30
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print