Intervistato dal Nuovo Quotidiano di Puglia, il centravanti del Casarano Gianluca Sansone ha parlato della sfida vinta, dalle serpi, contro il Cerignola, sua ex squadra.

"È stata una bella partita, giocata a viso aperto da entrambe le squadre ma alla fine abbiamo vinto noi direi meritatamente. Nel primo tempo credo ci sia stato un calo fisico e direi fisiologico dopo trentacinque minuti giocati a ritmo elevato dominando il gioco. Nel secondo tempo siamo stati bravi a segnare altre due reti e sul quattro a uno può darsi che si siamo per un attimo rilassati pensando di aver già vinto. Questo ci fa capire che non siamo ancora bravissimi nella gestione e che dobbiamo migliorare in questo. Evidentemente dobbiamo andare sempre al massimo per tutto l'arco del match".

Sul campionato, il calciatore si esprime così: "Paura di nessuno ovviamente ma, a mio avviso, Taranto e Picerno sono le squadre più complete e attrezzate contro le quali ce la dovremo vedere per la vittoria finale del campionato. Il Lavello? È una squadra che può stravincere ma che può anche perdere con il suo atteggiamento ultra offensivo del figlio del tecnico Zeman".

Sezione: CASARANO / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 15:00
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print