Strapotere Lecce: schianta la Reggiana e va a -2 dalla capolista Empoli. La squadra giallorossa sembra non aver mai interrotto il momento magico con la sosta delle nazionali e anzi ricomincia da dove aveva lasciato a Chiavari.
Corini non rivoluziona la propria squadra: Mancosu dietro Coda e Stepinski in avanti, per il resto tutto come previsto, con Calderoni preferito a Zuta, che va in panchina. Alvini ci prova con Mazzocchi (quattro centri prima del match in cinque presenze) e Kargbo. Dopo un minuto e mezzo il primo acuto è di Stepinski, che sfiora il vantaggio. Poi è lo show di Massimo Coda: al 4’ raccoglie il terzo assist personale consecutivo di Mancosu e realizza la rete dell’1-0 (qualche responsabilità per Venturi). Mancosu ci prova, il Lecce va sul velluto nei migliori 45’ di questa stagione: Coda raddoppia al 21’, ancora assist, questa volta illuminante, del capitano, che lo trova tra le linee. Il 3-0 è firmato da Tachtsidis al 38’, su suggerimento di Coda, gran bolide dal limite dell’area di rigore. Nella ripresa Corini butta dentro Majer, ma il 4-0 è del solito Coda, dall’interno dell’area di rigore dopo 4’. La Reggiana, alle corde, trova il gol che accorcia le distanze con Rozzio, dal cuore dell’area al 13’. Prova a spingere la squadra di uno scatenato Alvini, ma al 23’ il Lecce confeziona il quinto gol con una bellissima azione personale di Filippo Falco. Senza limiti lo strapotere dei giallorossi: Majer, servito da Mancosu, fa 6-1. Il settimo gol viene negato soltanto dalla traversa: altra azione meravigliosa, la gran botta di Adjapong si infrange sul legno. Ma è un appuntamento solo rimandato, perché ci pensa Calderoni al 39’, su assist di Mancosu. Finisce 7-1, è un Lecce da urlo e Corini ora è in zona promozione.

LECCE-REGGIANA 7-1

LECCE (4-3-1-2): Gabriel, Adjapong, Lucioni, Meccariello (10’ st Zuta), Calderoni, Paganini (1’ st Majer), Tachtsidis, Henserson (36’ st Listkowski), Mancosu, Coda (10’ st Falco), Stepinski. All. Corini

REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Ajeti (1’ st Giamfy, 26’ st Kirwman), Rozzio, Costa; Libutti, Varone, Rossi (19’ st Pezzella), Lunetta (9’ st Muratore); Radrezza (9’ st Cambiaghi), Kargbo, Mazzocchi. All. Alvini

ARBITRO: Maggioni di Lecco. Assistenti: Lo Cicero, Di Iorio. Quarto uomo: Santoro

MARCATORI: 4’, 21’ pt e 4’ st Coda, 38’ pt Tachtsidis; 13’ st Rozzio, 24’ st Falco, 30’ st Majer, 39’ st Calderoni

Ammoniti: Paganini

NOTE: Partita giocata a porte chiuse per effetto dell’ultimo Dpcm. Recuperi: 0' pt, 0' st.

Sezione: LECCE / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 15:48
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print