Andrea Cittadino, centrocampista del Bisceglie, racconta il momento vissuto dalla squadra nerazzurra, reduce dalla preziosa vittoria contro la Virtus Francavilla. Lo fa in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Teramo: "I nostri punti di forza devono essere la rabbia e la fame dati dalla voglia di raggiungere la salvezza. Per noi salvarci a Bisceglie, considerate le difficoltà dell'inizio, deve essere come vincere il campionato. A livello personale devo migliorare nella continuità, specialmente a inizio stagione ho alternato buone e brutte prestazioni. La squadra l'ho trovata carica, la vittoria con la Virtus Francavilla ci ha dato autostima. Spero di poter fare gol pesanti, anche perché in questo momento sono ancora più importanti rispetto a prima". 

Poi, un accenno al cambio di guida tecnica e un saluto a mister Papagni: "Quando c'è un cambio allenatore, i giocatori hanno la responsabilità. I risultati non arrivano e paga il tecnico. Io comunque ringrazio mister Papagni per il lavoro che ha svolto fin qui, son dispiaciuto come lo ero ai tempi dell'esonero di Bucaro a febbraio. E' una decisione presa dalla società, noi ci mettiamo a disposizione, ben sapendo di esserne responsabili".

Sezione: BISCEGLIE / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 13:30
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print