Venti club pronti a scendere in campo per i play-off, con le tre pugliesi in prima fila e che da subito hanno risposto positivamente alla proposta della Lega Pro. In attesa del Consiglio Federale dell’8 giugno, però, anche chi oggi sembra voler rinunciare potrebbe cambiare idea.

La Virtus Francavilla è la prima pugliese ad aver ripreso gli allenamenti allo stadio, questa mattina alle 9.30 in tre gruppi sparsi per l’intera giornata. Accesso soltanto ai tesserati, non una persona in più. Norme igienico-sanitarie da rispettare, rigorose distanze come da protocolli e poi martedì i tamponi per certificare l’assenza di covid-19. Nel pomeriggio di giovedì sono rientrati quasi tutti i calciatori che avevano lasciato la regione, ad eccezione di Poluzzi e Tchetchoua – rispettivamente a Bologna e Milano – ma pronti al ritorno.

Primi test sierologici ieri anche per il Monopoli, che ha richiamato tutti i calciatori in città entro e non oltre domenica, per poi dare il via agli allenamenti già lunedì. Come il Bari, che invece ai calciatori ha vietato lo spostamento nel periodo di lockdown: oggi test sierologici, lunedì lavori individuali al San Nicola e tamponi, una volta noti gli esiti si potranno svolgere i consueti allenamenti di gruppo.

La Puglia, dunque, parte in prima fila per i play-off, in questo periodo delicato è anche una partita a scacchi e nessuno vuole lasciare nulla al caso. Anche perché, stando a quanto filtrato nelle scorse ore, per alleggerire il calendario le partite potrebbero giocarsi in gara secca e non con andata e ritorno. Quindi massima attenzione ai dettagli.

Sezione: SERIE C / Data: Ven 05 giugno 2020 alle 10:00
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print