Intervenuto nel corso di Tribuna Centrale, trasmissione andata in onda su Antenna Sud, il direttore sportivo del Bitonto Nicola De Santis ha parlato della possibile riforma della Serie C, esprimendosi in termini piuttosto negativi: "A livello di blasone si potrebbe perdere molto, anche se sono convinto che questa riforma non si farà. Attendiamo comunque gli sviluppi dei prossimi giorni, da dirigente mi auguro di affrontare il campionato di C con al fianco società di prestigio che hanno fatto la storia anche in categorie superiori in passato". 

​​​​​​​Poi, un'aggiunta sulla situazione relativa allo Stadio "Città degli Ulivi": "Ormai una società diventa un'azienda vera e propria. Andare a giocare fuori ed emigrare in altri stadi come fatto dalla Virtus Francavilla, con magari l'aggiunta delle porte chiuse, sarebbe un grave danno. Con la nostra amministrazione ci stiamo consultando sul da farsi, conosciamo benissimo le correttive che vanno apportate allo stadio. Siamo in simbiosi con il sindaco, anche se non è una situazione che dipende da noi". 

Sezione: BITONTO / Data: Gio 04 giugno 2020 alle 13:45
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print