Si riparte da mister Roberto Taurino, confermato sulla panchina del Bitonto anche per la prossima stagione sportiva. Quello che, in realtà, si era prospettato già da parecchie settimane ora è realtà: Taurino sarà la guida dei neroverdi nel loro primo storico campionato di Serie C.

Il presidente Francesco Rossiello non ha mai nascosto la stima dell’intera società nei confronti del tecnico leccese e sono bastate poche chiacchierate per trovare un accordo di rinnovo tra le parti.

L’avventura di Taurino al timone dei leoncelli è partita la scorsa estate, quando, dopo un’annata altalenante sulla panchina del Nardo, l’ex difensore classe ’77 ha scelto di sposare il progetto del sodalizio di Rossiello. Da allora, il Bitonto ha disputato ventisei gare con 16 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte. Dei numeri di tutto rispetto, quelli maturati dai ragazzi di Taurino, che sono valsi al Bitonto la prima posizione in graduatoria dal 19 ottobre sino alla sospensione del campionato, avvenuta ad inizio marzo.

Poi, dopo due mesi di stop, ecco la tanto agognata ufficialità: i leoncelli sono stati promossi in terza serie. E, dunque, per affrontare un campionato ostico, ma soprattutto completamente nuovo per la formazione neroverde, è necessario ripartire da una figura professionale e preparata come quella di Roberto Taurino. Un neofita anch’egli, a dire il vero, perché prima dell’esperienza bitontina, il giovane tecnico ha avuto modo di allenare soltanto il Nardò in Serie D. Prima ancora, invece, un’esperienza come vice alla Virtus Francavilla.

Tuttavia, sebbene non abbia mai avuto modo di condurre squadre professionistiche, Taurino conosce molto bene il mondo della Serie C. Da giocatore, infatti, ha disputato quattro campionati di Serie C2 con la maglia del Brindisi e cinque di C1 con Grosseto, Perugia e Venezia. Nel mezzo anche Serie D e Eccellenza con Virtus Francavilla, Nardò e Gallipoli per un totale di circa 400 presenze in carriera, che lo hanno reso uno dei difensori più interessanti del panorama salentino.

Tanti i traguardi raggiunti sul campo, prima di abbandonare ufficialmente il calcio giocato nell’estate 2016 per dedicarsi al mestiere dell’allenatore. Ma la prossima stagione, il tecnico quarantatreenne proverà ad emulare i successi della sua carriera anche alla guida dei neroverdi.

Per farlo, la società ha deciso di confermare in toto il suo staff: Gigi Anaclerio, ex giocatore di Bari e Verona, sarà il suo vice, Gianni Iurino il preparatore dei portieri e il prof. Paolo Rizzo il preparatore atletico. Un team ormai consolidato, che è già riuscito a far breccia nei cuori di un’intera piazza e che proverà a riconfermarsi anche in C, serie che il Bitonto tenterà di difendere a tutti i costi.

Sezione: BITONTO / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 16:00
Autore: Massimiliano Dilettuso
Vedi letture
Print