Nevio Orlandi, tecnico del Casarano, presenta in questi termini la sfida del weekend contro la Fidelis Andria. Lo fa in un'intervista rilasciata a La Gazzetta del Mezzogiorno: "I pericoli ai quali dobbiamo stare attenti con l'Andria sono quelli che si incontrano contro qualsiasi squadra. Il nostro girone è veramente tosto, anche quei team che navigano nei quartieri bassi della classifica possono farti lo scherzetto. Il lunghissimo mercato ha fatto correre ai ripari tutti quanti. L'Andria è molto organizzata, ma dipenderà soprattutto da noi. Dobbiamo avere moltissima attenzione, dobbiamo far apparire chiaramente le qualità della nostra squadra. Vanno evitati certi errori con un comportamento di grande concentrazione. Non possiamo dare un gol come quello regalato all'Altamura, quando accade non è errore del singolo ma di tutta la squadra. Comunque, vanno evitati soprattutto gli errori in fase realizzativa. Non puoi buttare alle ortiche tante occasioni".

Poi, un'aggiunta sulle indisponibilità: "Abbiamo lavorato bene sin qui, mi mancheranno soltanto Mattera infortunato e Tascone squalificato". A chiudere, un accenno alla lotta al vertice: "Sono convinto che ancora può accadere tutto. Nessuno ha ancora vinto nulla fino a quando la matematica non dice il contrario. Noi abbiamo due partite da recuperare con Nardò e Gravina. La storia del calcio ci insegna che i conti si fanno alla fine"

Sezione: CASARANO / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 14:30
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print