Mangia allenatori a chi? Trend più che positivo per quanto riguarda la posizione dei tecnici sulle proprie panchine, almeno in Puglia. In generale in Italia è calato vistosamente il numero degli esoneri: basti pensare che in Serie A, al momento, è saltato il solo Iachini (Fiorentina). Ma focalizziamo la nostra attenzione sulla nostra regione.

CORINI, AUTERI, SCIENZA E TROCINI OK. Il Lecce ha cambiato in estate: via Liverani, poi accasatosi al Parma, e panchina a Corini. Scelta, quella di puntare sull'ex Brescia, che sta dando i suoi frutti. A questo punto della stagione, però, lo scorso anno in C c'erano già stati tre esoneri: Roselli fu mandato via dal Monopoli dopo la seconda giornata, con i biancoverdi che richiamarono in panchina Scienza; tre turni dopo è stata la volta del Bari, che sostituì Cornacchini con Vivarini dopo il crollo a Francavilla Fontana (Virtus unica a non cambiare, Trocini è in sella da due anni); alla settima, infine, ribaltone a Bisceglie: out Vanoli, in Pochesci.

MARCHIONNI RESISTE. Oggi è in C, ma lo scorso anno in D: stiamo parlando del Foggia, per il quale andrebbe aperto un capitolo a parte. Lo scorso anno Mancini durò appena una giornata, poi salì in cattedra Corda con ottimi risultati. Nel corso del precampionato 2020/21, invece, si sono susseguiti Capuano e Maiuri, i cui addii hanno spalancato le porte della prima squadra a Marchionni. E fin qui i numeri parlano per lui.

IN D, LO SCORSO ANNO, 7 ESONERI FINO AL 15 NOVEMBRE. Ma anche in Serie D, a sorpresa, non c'è stato alcun esonero. A parte la rescissione consensuale tra De Candia e la Team Altamura prima che iniziasse il campionato (è tornato Monticciolo), nessun club ha optato per lo "scossone". Complice anche le tante gare rinviate e un torneo che ha avuto meno continuità rispetto agli altri. Lo scorso anno, invece, Il 9 ottobre De Felice lasciò proprio l'Altamura per far posto a Monticciolo; il 20 fu la volta di Ragno esonerato, dopo 110 giorni in carica, per il ritorno in rossoblù di Panarelli. Il 4 novembre 2019 Favarin fu esonerato dalla Fidelis Andria, al suo posto Raimondo Catalano (quaranta giorni in totale, prima del dietrofront). Lo stesso giorno via Potenza da Cerignola e panchina affidata a Feola. Ventiquattr'ore dopo Bitetto prese il posto di De Candia a Casarano, mentre l'11 novembre Ciullo subentra a Olivieri alla guida del Brindisi. Un totale di sette esoneri in D (compreso Mancini a Foggia) un anno fa esatto.

Anche in Eccellenza nessun esonero a campionato iniziato. Gli unici cambi, arrivati prima dell'inizio ufficiale della stagione, sono quelli di Luperto per Mitri a Maglie e Serio per Cosma a Manduria.

Sezione: FOCUS / Data: Dom 15 novembre 2020 alle 10:30
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print