Ai canali ufficiali della SSC Bari, il difensore Di Cesare fa il punto della situazione personale e non: "Vivo male questa situazione, la viviamo tutti i giorni. Mi manca tutto, i miei compagni, scherzare con loro. Ma anche lo stress, lo spirito della partita. Ora non ci resta che rispettare le regole. La società non ci fa mancare nulla, ma non basta. C'è massimo rispetto per chi lavora in ambito sanitario, dobbiamo portare rispetto restando a casa. I 25 giorni d'assenza rispetto alla normalità iniziano a farsi sentire. Io sono qua con la mia famiglia, ma altri compagni soffrono perché sono soli. Speriamo che tutto questo finisca in fretta". 

Sezione: BARI / Data: Gio 02 aprile 2020 alle 16:00
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print