Il countdown sta per finire: tutto entro oggi, domani sarà tardi. Per tanti tifosi il 30 giugno è lo spartiacque dell'estate: dentro o fuori. Il verdetto sull'iscrizione ai campionati di C deve arrivare entro oggi e iniziano a trapelare le ultime novità: il Trapani, nonostante il fallimento del progetto di passaggio societario, si è comunque iscritto al prossimo campionato. E' l'ultimo atto di Morace, che lo aveva garantito già nel momento in cui aveva deciso di mettere la società in vendita. La  Juve Stabia presenterà una documentazione monca della fideiussione e sarà importante capire come sarà valutata. La Fidelis Andria ha completato le formalità di rito, ma il 5 luglio sarà il giorno del giudizio per pagamento stipendi e contributi, altrimenti il calcio nella città federiciana rischia di scomparire. Tutte iscritte, invece, le altre pugliesi. 
Negli altri gironi la Pro Piacenza è salva, continuerà l'avventura in C grazie al cambio di società. Il Mestre riparte dall'Eccellenza e la Reggiana potrebbe iscriversi con Mike Piazza, ma attualmente non si vedono spiragli di luce. Da tenere sott'occhio anche la situazione del Cesena: i romagnoli rassicurano i tifosi sul futuro, ma c'è un deferimento che potrebbe portare anche alla retrocessione per affari poco chiari con il Chievo, accusate entrambe le società di aver gonfiato la valutazione di alcuni calciatori. Si scatenerebbe un effetto domino con ripercussioni anche in C. Oggi, però, c'è il primo verdetto: domani bisognerà contare i morti, gli scomparsi. E i posti vuoti.

Sezione: FOCUS / Data: Sab 30 giugno 2018 alle 15:18
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print