Il direttore di tuttomercatoweb.com, Michele Criscitiello, ha esposto la sua idea su quello che potrebbe essere il futuro del calcio italiano, quando l'emergenza Coronavirus sarà terminata: "Questa volta la politica del calcio può fare poco: programmare ma aspettare. Parlare con il Governo per ottenere maggiori vantaggi fiscali quando il campionato riprenderà. La verità è che tutto il sistema, questa volta, dovrebbe sfruttare questa lunghissima pausa per ridarsi delle regole. Da cambiare la legge sui diritti tv ed abolire il decreto dignità. Consentire alla Serie C il semi-professionismo e tagliare, quanto prima, il numero dei club in A, in B e in C. Ne bastano 18 in Serie A e Serie B, 40 in C (ci due gironi da 20 squadre) e 100 in Serie D (con 5 gironi da 20 squadre)".

Sezione: ALTRE NOTIZIE / Data: Mar 24 marzo 2020 alle 09:15
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print